Boost your immune system with CBD!

Pubblicato di Drop CBD

Nel mondo del benessere, il termine “la salute del sistema immunitario” è incredibilmente ampia e in grado di richiamare un numero di diverse interpretazioni. Molti di noi hanno sentito parlare di “antiossidanti” che forniscono la spinta necessaria per proteggere nostro corpo dal persistente bug di office, per la casa malaticcio sostituzioni, e la stagione naso che cola. Ma che cosa se la vostra dose giornaliera di CBD potrebbe stimolare il sistema immunitario, senza doversi preoccupare in attesa di essere presi da una persistente bug! Numerosi lavori scientificipubblicazioni hanno descritto il “immunomodulanti” proprietà di attivi cannabinoidi (come CBD), ma questo cosa significa, esattamente?

Sappiamo che la cannabis è spesso utilizzato come terapia per i pazienti che soffrono di malattie autoimmuni come l'HIV/AIDS e l'artrite reumatoide, ma può essere utilizzato in individui sani e di prevenire le malattie e aumentare complessivamente la salute del sistema immunitario?

In questo articolo, esploreremo alcuni dei più importanti pubblicazioni scientifiche su CBD vasta influenza sul sistema immunitario. Mentre una maggiore clinica fondazione è necessario al fine di pervenire a conclusioni definitive per quanto riguarda i suoi effetti fisiologici specifici, è chiaro che il sistema endocannabinoide e il sistema immunitario sono molto correlati tra loro.

Il NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO – UNA PANORAMICA

Siamo costantemente esposti a malattie infettive, batteri e virus (antigeni), tutti intenti a running wild e scatenando il caos. Senza alcun integrato difese per mantenere questi invasori a bada, saremmo tutti della durata di circa cinque minuti su questo pianeta. Grazie a dio abbiamo un sistema immunitario: la complessa rete di cellule, tessuti e organi, che esegue con precisione militare per restare in salute.

Un giocatore chiave nel sistema immunitario dell'arsenale è di globuli bianchi o leucociti, cercare e distruggere tutti i visitatori indesiderati. I leucociti possono essere suddivisi in due gruppi: 1) linfociti (cellule B e le cellule T) che distruggere gli antigeni e aiutano l'organismo a ricordare il precedente aggressori; e 2) fagociti che assorbire e neutralizzare stranieri intrusi.

Molti di noi hanno familiarità con le cellule T a causa della loro relazione con il virus HIV, che li elimina; questo è ciò che rende i pazienti con HIV vulnerabili normalmente innocui e infezioni.

Il nostro sistema immunitario gioca un ruolo chiave nel rilevare il malfunzionamento delle cellule all'interno dei nostri corpi, e, attraverso il processo di apoptosi o morte cellulare, assicura che queste cellule non continuare a crescere e a diventare tumori.

L'uccisione di cellule è un elemento fondamentale di un sano funzionamento del sistema immunitario, che mantiene un delicato equilibrio tra la crescita e la morte.Se, per esempio, c'è troppo di cellule morte, le malattie autoimmuni possono causare, mentre troppo poco può creare l'ambiente perfetto per il cancro.

IL SISTEMA ENDOCANNABINOIDE E IL SISTEMA IMMUNITARIO

ottimale la funzione immunitaria comporta un equilibrio complesso, che si basa su una costante comunicazione tra immunitario, cellule, tessuti e organi. Con la scoperta del sistema endocannabinoide (ECS) nel 1990, gli scienziati hanno trovato un altro pezzo fondamentale del puzzle.

Gli endocannabinoidi sono prodotti su richiesta, viaggiando indietro tra sinapsi chimiche e modulare l'attività delle cellule. Questo spiega in parte perché la ECS è stato definito un omeostatico regolatore continuo a lavorare per mantenere uno stato di equilibrio biologico.

Un sacco di ricerca per gli effetti sulla salute di CBD è stato condotto su pazienti con grave compromissione del sistema immunitario — quelli con l'HIV, l'epatite B o, sorprendentemente, il virus Ebola. Nel complesso, i ricercatori hanno trovato che il trattamento con il medico della cannabis e dei cannabinoidi sintetici della cannabis composti) non aumenta il numero di virus le cellule del corpo o il numero di altri le infezioni che i pazienti contratto. In realtà, essi credono che la cannabis noti effetti anti-infiammatori possono ridurre i danni che le cosiddette malattie opportunistiche fare per il corpo.

CBD e il VOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO

in Generale, i cannabinoidi agiscono comesoppressori immunitario, perché minimizzano l'infiammazione. Tuttavia, per coloro che soffrono di malattie autoimmuni, malattie causate da infiammazione, cancro o HIV / AIDS, i cannabinoidi possono essere in grado di aiutare.

Malattie autoimmuni

Poiché il CBD è un potente soppressore immunitario, funziona particolarmente bene nei casi in cui un sistema immunitario iperattivo è responsabile della salute negativa. Un sistema immunitario iperattivo tende a reagire in modo eccessivo quando esposto ad allergeni o alimenti comuni e può persino iniziare ad attaccare il corpo in risposta.

Ad esempio, la sclerosi multipla, il Parkinson, il lupus e l'artrite sono alcune malattie autoimmuni in cui i cannabinoidi mostrano risultati promettenti.

Con la sclerosi multipla, il sistema immunitario è iperattivo e colpisce il sistema nervoso centrale del corpo come se fosse un antigene pericoloso. Ciò provoca il sistema immunitario ad attaccare il rivestimento protettivo attorno alle fibre nervose, generando un accumulo di tessuto cicatriziale. Questo accumulo interrompe la capacità delle cellule nervose di reagire e rilasciare i segnali, causando una perdita della funzione motoria e infine la paralisi.

Fino a poco tempo fa non esistevano trattamenti o cure per la sclerosi multipla. Ma la ricerca ha scoperto che l'uso di CBD puòmigliorare la mobilitàe aiuta a ridurre il dolore nei pazienti con sclerosi multipla.

Infiammazione

Sebbene l'infiammazione sia spesso vista in una luce negativa, è una risposta immunitaria vitale all'infezione. L'infiammazione aiuta a isolare parti del corpo infette o danneggiate, prevenendo la diffusione del problema. Pertanto, prevenire l'infiammazione quando è effettivamente necessario può ridurre la funzione immunitaria e rendere le persone più sensibili alle malattie. Il CBD e altri cannabinoidi possono essere in grado di aiutare a bilanciare tale funzione nel corpo.

L'infiammazione cronica è attribuita a molte malattie moderne, tra cui malattie neurodegenerative, allergie, asma, artrite, acne, fibromialgia, sindrome dell'intestino irritabile, diabete e altro ancora. Poiché il CBD riduce l'infiammazione, può aiutare a ridurre i sintomi di queste malattie.

Per i pazienti che si riprendono da un ictus, in cui l'infiammazione è elevata, i prodotti a base di CBD possono anche aiutare riducendo l'infiammazione nel sistema nervoso centrale e accelerando il recupero.

Potenziare l'immunità tua e della tua famiglia non deve essere un lavoro ingrato - in effetti, può essere facile come prendere una dose giornaliera di CBD. Come potrebbe andare meglio di così?

Fonte: https://www.curednutrition.com